Successo: definizione da Treccani online

succèsso s. m. [dal lat. successus -us «avvenimento, buon esito», der. di succedĕre, nel sign. di «avvenire» e in quello di «riuscire, avere buon esito»]. – 1. Il succedersi, il susseguirsi di fatti, di avvenimenti, o più genericamente di frazioni di tempo; con questa accezione, ormai soltanto nella locuz. avv., ant. o letter., in successo di tempo, col tempo, in un secondo momento, in seguito: ella [l’Accademia] confida dovere in s. di tempo gli uffici e gli usi delle macchine venire a…

Leggi l’intera definizione su http://www.treccani.it/vocabolario/successo2/

 

Dalla presa di coscienza dei problemi, e soltanto da qui, l’architetto potrà trarre le forme che aderiranno ai modi di vita della sua società. Dalla presa di coscienza dei problemi egli trarrà l’invenzione di nuove forme, che genereranno nuovi modi di vita.
Franco Albini

 

[…] È brutto vedere le cicche di sigaretta su un tavolo, quindi un posacenere deve servire prima di tutto a nascondere i mozziconi.

Cubo ha avuto una fortuna strepitosa ed è stato uno degli oggetti di culto del design italiano degli anni cinquanta.

Cubo - Bruno Munari (1957) Da Silvana Annicchiarico (a cura di) 2007, 100 oggetti del design italiano. Collezione Permanente del Design Italiano, La Triennale di Milano, Gangemi Editore, Roma

 

Liberatevi dall’ossessione di volere, ad ogni costo, tutto inquadrare, tutto catalogare, tutto giudicare con il metro della ‘tendenza’ e del ‘tipo’ o, peggio, del ‘premio’ e del ‘successo’.
Achille Castiglioni

 

I pezzi più significativi che ho disegnato, indipendentemente dal successo commerciale, sono anche quelli che hanno fatto la storia delle aziende per le quali li ho progettati.
Vico Magistretti

 

 

Commenti

commenti